Thérèse Raquin

il

(..) Si strinsero in un orribile abbraccio, il dolore e la paura sostituirono il desiderio, e quando le loro membra vennero a contatto credettero di essere caduti in un braciere ardente. Gettarono un grido e si strinsero ancora di più, per non lasciare tra loro lo spazio all’annegato. Ma sentivano comunque i resti di Camillo comprimersi su di loro e gelare a tratti la pelle, mentre i loro corpi bruciavano.(…)
Thérèse Raquin by Emile Zola

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. lucetta ha detto:

    Non conosco la storia, penso a due persone che hanno subito un grande dolore che cercano di superare in qualche modo. Ciao Francesca, serena fine d’anno.

    Piace a 1 persona

    1. francesca01 ha detto:

      Buon anno anche a te lucetta!!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...